GIARDINI NAXOS

Le origini e il nome

Le sue origini risalgono così indietro nel tempo da coincidere con la nascita della civiltà urbana in Occidente. Prima colonia greca di Sicilia, viene fondata intorno al 734 a.C. dai Calcidesi d’Eubea ai quali si unirono, come sembra ormai certo, i Nassi dalla grande isola dell’Egeo.

Anticamente chiamata Naxos, al vecchio nome del comune (Giardini), su proposta della Pro Loco recepita dal consiglio comunale, con legge regionale n. 13 del 1978 si aggiunse “Naxos” per ricordare la sede dell’antica colonia greca, e quindi il nome divenne Giardini-Naxos; il 1º gennaio 1847 ottenne l’autonomia da Taormina.

Il primato turistico

Giardini Naxos è posta nel  mare ionio all’interno di una suggestiva baia, che da Capo Taormina culmina a Capo Schisò, la storica penisoletta di origine vulcanica, oggi ha raggiunto un primato che la colloca ai primi posti tra le più importanti stazioni turistiche italiane. La città, meta preferita di migliaia di turisti provenienti da tutto il mondo, grazie alla sua splendida posizione geografica, ai collegamenti stradali e ferroviari, permette di arricchire le proprie vacanze balneari anche con aspetti culturali e naturalistici, in quanto è possibile visitare musei e intraprendere escursioni di diversa durata alla volta delle vicine  Gole dell’Alcantara e del Monte Etna, il vulcano attivo più alto d’Europa. Inoltre molto brevi sono anche i tempi e le distanze per raggiungere le altre località turistiche, Taormina, Messina, Catania e Siracusa.